Paternò: L’Altra Sicilia diffida i promotori de “per un’Altra Sicilia”

Bruxelles 17 marzo 2012 – L’ALTRA SICILIA apprende dalla stampa con massimo sconcerto che una sorta di comitato elettorale dell’autonomismo isolano a Paternò, avrebbe deciso di chiamarsi “per un’Altra Sicilia“.

Tale nome non è usabile da costoro con l’aggiunta di un insignificante “per” poiché tale variante lascia intatto il nome del movimento trattandosi di modifica al nome originale irrisoria del nome “L’ALTRA SICILIA” nata nel 1997 perché causerebbe confusione nell’opinione pubblica e distorsione della verità.

L’ALTRA SICILIA esiste già, ha un sito, un giornale, ha portato avanti centinaia di battaglie nell’interesse del Nostro Popolo, ha organizzato la Festa dell’Autonomia a diverse riprese, è stata più volte intervistata da radio e televisioni private (in quelle pubbliche vige la censura nei nostri confronti), ha organizzato manifestazioni internazionali in collaborazione con associazioni dell’emigrazione riconosciute dalla Regione Siciliana, consorzi di imprese ed enti locali ed ha sedi in diversi paesi europei e simpatizzanti ed iscritti alla mailing-list in tutto il mondo.

L’ALTRA SICILIA ha partecipato alle elezioni politiche del 2006 e del 2008 nella circoscrizione estero – ripartizione europa e nel 2007 alle elezioni amministrative di Palermo.

Per questa ragione L’ALTRA SICILIA diffida formalmente chiunque dall’uso, anche in maniera surrettizia, del proprio nome e il proprio simbolo e in particolare le persone patrocinatori degli accordi politici che sarebbero stati raggiunti a Paternò con un esponente locale vicino o membro parte del Movimento Politico Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo.

L’ALTRA SICILIA non consentirà che, dopo anni che le vengono continuamente “rubate” le idee, le venga rubato persino il nome.

L’ALTRA SICILIA diffida formalmente i responsabili del circolo di Paternò ad utilizzare un nome ed un simbolo che non siano surrettizi del nome e del simbolo de L’ALTRA SICILIA, in difetto, qualora malgrado la diffida i promotori dell’iniziativa di Paternò non provvedessero alla necessaria modifica del nome e del logo, L’ALTRA SICILIA sarà costretta, suo malgrado, a tutelare il proprio nome ed il proprio simbolo nelle sedi opportune.

L’ALTRA SICILIA già esiste! Quella che viene contrabbandata per tale altro non è che l’altra faccia della “Solita Sicilia”!

Viva la Trinacria! Viva il Vespro! Viva la Sicilia!

L’Altra Sicilia
Presidenza

Scritto da admin_LS

admin_LS