Che siano i Vostri fantasmi

E’ di ieri la notizia che una bambina di 15 anni ha tenuto le gambe al padre che si era impiccato e che è rimasta così sin quando la madre non è arrivata per aiutarla a salvare la vita di quell’uomo.
Per quanto empatica, non riuscirò ad immaginare fino in fondo le urla, lo strazio e la disperazione di quella bambina di fronte alla visione prima, e al dolore dell’impotenza dopo, alla vista del padre impiccato.
Non credo neppure di riuscire ad immaginare, inoltre, l’umiliazione di un padre che vede ciò che la figlia ha appena visto.

Monti ha detto che “Le conseguenze umane della crisi dovrebbero far riflettere coloro che hanno portato l’economia in questo stato e non chi si sta dando da fare per uscire da questo stato”
Le conseguenze umane. Capite, quella bambina sarà catalogata come una “conseguenza umana”. Tutti noi lo siamo o lo saremo una “conseguenza umana”.

Tutti numeri, tutti “conseguenze umane” che ogni giorno fanno i conti con le disparità, con la povertà materiale di chi fruga nei cassonetti, di chi non ce la fa ad arrivare a fine mese, di chi ha perso il lavoro o di chi non ce l’ha mai avuto un lavoro.
“conseguenze umane saranno anche chi non può innamorarsi e sognare, metter su famiglia e fare figli (mioddio, neanche un figlio che è la cosa più bella e naturale di tutte). Neanche questo, i mercati non ce lo consentono.

E allora io vi chiamo, molto prima di Monti, ultimo anello di una catena di ignavi colpevoli ed ingordi. Ecco io vi chiamo Prodi Romano, Amato Giuliano, Ciampi Carlo Azeglio, Draghi Mario, Napolitano Giorgio, Tremonti Giulio, Berlusconi Silvio, voi che ci avete portato in Europa senza consultarci, Voi che avete perpetrato e agevolato la rapina del secolo (l’euro), spacciandola per opportunità. Voi, voi che avete portato le aziende a chiudere giustificandole con la globalizzazione, Voi, si, voi che andate a pregare il vostro dio (no, non il mio), voi che vi inginocchiate sui banchi delle vostre chiese, Voi oggi, ora, inginocchiatevi di fronte a quella bambina e pregate il vostro dio che i suoi fantasmi non vi vengano a trovare.

Caterina Azzarà (10 maggio 2012)

P.S. se i mercati hanno fame date in pasto i sogni e le aspettative dei vostri figli

Scritto da admin_LS

admin_LS