Category Archives: News

Le quattro piume della codardia

In principio fu la negazione più ostinata della sciagura epidemica che, in assenza di tutte le caratteristiche utili a definirla tale, non fu ritenuta degna di interesse. L’Impero di mezzo aveva ignorato le avvisaglie del pericolo perché il male, il pericolo, il nemico non può

Epidemia. Una vittima di cui nessuno parla: l’Unione europea

Tra le vittime del Covid 19 c’è n’è una di cui nessuno intende parlarne: l’Europa federale o meglio, la Commissione esecutiva e il suo sedicente governo superstatale. Oggi i popoli hanno capito l’importanza del “nazionale” e sembrano volersi mettere sotto la protezione del loro vecchio

Il sillogismo storico tra la caduta di Roma e l’Occidente odierno

Nel 109 dC un’epidemia di peste colpisce l’Impero Romano uccidendo più di un terzo della sua popolazione e indebolendone irrimediabilmente il fattore di natalità di fronte ai barbari. Sembra ripetersi un sillogismo storico tra la caduta dell’Impero romano allora e l’Occidente oggi. Anche allora, l’Occidente

Trattato Ceta e agricoltura siciliana: “id quod servat, occidit”

L’ormai inarrestabile avanzare della globalizzazione si prefigura in una legislazione che possa regolare gli accordi mondialisti. In questo settore l’Unione europea si presenta in prima linea con normative che attaccano pero’ soprattutto la sovranità degli Stati Nazione e diventano una vera sventura per i territori

Frontiera turca di Parzakule: l’invasione dell’Europa

Da diversi giorni la Grecia è coinvolta in una vera e propria “guerra” per la vasta operazione migratoria architettata dalla Turchia e accettata dall’Unione europea. Più che una semplice invasione, un vero e proprio spostamento di popolazioni che lascia pensare a un preoccupante progetto di

Epidemie ed etica politica

Le epidemie sono state il viatico che i nostri progenitori hanno pagato al progresso, insieme a quello sradicamento che tanti di loro, partendo, avevano implicitamente accettato. L’emigrazione era il tributo alle conquiste che il mondo imponeva. Oggi che la società post-industriale ha messo praticamente fuori

La Cina è vicina

Immaginate Milano o Palermo: città silenziose, strade deserte, ospedali stracolmi, trasporti sospesi. Immaginate l’Italia intera al rallentatore, fabbriche vuote, abitanti bloccati nelle loro case, farmacie prese d’assalto, le piste degli aeroporti senza aerei, le stazioni senza treni, l’insieme della penisola in quarantena. Eve of destruction cantava

La società della trasparenza

Ci spiegano regolarmente  che stiamo vivendo  nell’era della trasparenza e per noi,  poveri “terrani” , tutto questo,  oltre a costituire una verità incontrovertibile, diventa una nuova peculiarità, sicuramente  unica e benefica per tutto il corso della Storia. A questo punto vorrebbero convincerci come il potere,

Ultraliberalismo e sovranismo sociale

I popoli sono davvero stanchi delle eterne e artificiali “querelle.” tra destra e sinistra,ormai superate da quando l’Unione europea ha approvato il testo del trattato di Maastricht. Oggi non credono più in un’Europa che doveva appartenere agli europei e che invece è solo interessata alla

Modello di vita europeo

Ursula von der Leyen, nuova presidente del supergoverno europeo ha presentato il programma di lavoro per il 2020. Si tratta di una serie di tematiche sulle quali il suo esecutivo intende legiferare con priorità al green deal “per obbedire” al marketing sul clima promosso da

Finalmente Brexit: il significato storico

A differenza dei racconti televisivi infiniti, aggiornati annualmente per catturare audience, la storia del ritiro britannico dall’Unione europea si concluderà finalmente il prossimo 31 gennaio. Dopo il referendum del giugno 2016 – tralasciando tutto il resto – dopo il discorso della Regina del 14 ottobre

La scomparsa di un eroe siciliano

Sono in una stanza della Clinica Saint Jean di Bruxelles, accanto alle spoglie di Francesco Paolo, che finalmente ha ritrovato la sua abituale serenità. Dovrei scrivere pagine su pagine ma sono come inebetito.  Anni di confronti , di battaglie, come diceva lui, scorrono davanti ai

Lo Stato offende la Sicilia. Se non ci vogliono perché restare?

Certo, urlare oggi che il governo italico martorizza la nostra terra, è gratuito, in mala fede e fuori tempo massimo. Pare che soltanto adesso ci accorgiamo che la Sicilia viene danneggiata dalle scelte di un governo centrale, una volta soltanto assente e ignaro, oggi pure

Voto britannico. La scommessa dell’indipendenza

Adesso tutti a cercare il colpevole, a gettare la croce su un vecchio comunista su cui avevano riposto le loro speranze, sul tradimento subito dai giovani (11 su 100 hanno votato laburista), sulle periferie che dovevano essere rosse, sull’inganno di piazze modello sardine probabilmente a

Il nuovo meccanismo europeo di stabilità finanziaria (Mes)

Il lento cammino della costruzione europea, superato lo scoglio dell’Atto unico con l’istituzione del grande mercato liberista di merci, capitali beni e persone – a cui i padri fondatori avrebbero dovuto aggiungerci però, anche criminalità e tratta di esseri umani – vive di accelerazioni folgoranti

L’importanza delle lingue minoritarie e dei popoli autoctoni

Nel silenzio di media spesso disattenti, l’Onu e l’Unesco hanno voluto richiamare la necessità di valorizzare e rivalutare le oltre 4000 lingue parlate dai popoli autoctoni in tutto il pianeta designando il 2019 come l’Anno internazionale delle lingue autoctone. Secondo quanto si legge nella decisione

La Nato è in stato di morte cerebrale

La Nato versa in uno stato comatoso e senza nascondersi dietro convenienze politiche più o meno palesi, occorrerebbe sedersi a un tavolo e discuterne le sue finalità strategiche. All’origine, questa organizzazione del trattato dell’Atlantico del nord, era un accordo creato per concludere il ciclo di