Archivi della categoria: News

Accordo con l’Albania

In occasione della visita a Roma del primo ministro albanese Edi Rama, tra la sorpresa generale soprattutto dei burocrati di Bruxelles, l’Italia e l’Albania hanno firmato un accordo per creare, sul territorio albanese , centri di accoglienza e di gestione dei migranti che arrivano in

Siamo arrivati alla fine dell’Occidente?

Pochi ancora conoscono il woke, un movimento che proviene dai Campus americani e riflette la cultura militante nella protezione delle minoranze, una cultura che si è subito imposta in Europa con l’accettazione  acritica  di tutto quello che ci proviene come oro colato dagli USA, nel

Lampedusa: dove sono le donne?

Le telecamere in presa diretta quotidiana ci  permettono di scrutare  l’arrivo massiccio dei migranti sulle spiagge della perduta Lampedusa , un’isola il cui nome che suonava una volta come promessa di vacanza, quasi esotica,  veniva accostato a Giuseppe Tomasi, principe di Lampedusa ,autore del gattopardo

Democrazia e pluralismo della narrazione politica

Nessuno osa mettere in dubbio il malessere che pervade oggi la società contemporanea. La socialità si sta perdendo nell’individualismo più freddo, la solidarietà si smarrisce nelle pieghe degli egoismi, la politica non appassiona più la gente che, anzi, ne prova una certa repulsione. Una certa

Nello splendore del technicolor la nuova versione Disney di Biancaneve

Una nuova versione della fiaba di Biancaneve è in preparazione alla Disney. La sua uscita è prevista nella prossima primavera ed è stata affidata a Greta Gerwig, sceneggiatrice e regista del momento . Questa  nuova versione, ovviamente  woke, suscita già varie polemiche. La premiata ditta

Il fabbisogno energetico spinge molti Paesi verso il nucleare

La dichiarazione del ministro delle Finanze svedese Elisabeth Svantesson sul bisogno del Paese di dover aumentare la produzione di elettricità sembra aver messo un punto finale al sistema dei mulini a vento ed ha certamente aperto la porta al nucleare. Stoccolma intenderebbe quindi cancellare il

La democrazia in senso polacco

La consultazione popolare è sempre stato uno degli strumenti democratici di cui i popoli europei, ormai anestetizzati, sembrano aver perduto memoria. Una delle ultime volte, ad esempio, che i popoli europei furono consultati avvenne nel 2005 in occasione del referendum sulla pretesa Costituzione europea. Allora

Papa Francesco a Marsiglia

Dopo le Assisi mondiali della gioventù tenute a Lisbona, papa Francesco convoca i vescovi dei Paesi del bacino mediterraneo a Marsiglia, il prossimo 22 settembre, per discutere dei problemi dell’area. In un’intervista concessa al Figaro il Papa ricorda le sue apprensioni e, attraverso l’attitudine della

Il futuro Trattato OMS sulle pandemie

Il futuro Trattato internazionale sulle pandemie che l’OMS  sta preparando potrebbe leggersi oggi come una minaccia : quella di voler confiscare ai governi degli Stati membri UE la loro sovranità in materia di politiche di salute pubblica La difesa della libertà costituisce oggi più che

109 anni fa la scomparsa della vecchia Europa

L‘estate del 1914 fu una delle più calde che l’Europa avesse mai conosciuto. Il continente era preda di piccoli conflitti, e sotto la canicola covavano le braci di un certo numero di mostri e non soltanto quell’anarchismo nichilista che aveva invaso buona parte dei territori

Presidenza ungherese dell’UE 2024: Pacta sunt servanda

I Trattati costitutivi prevedono regole che non possono essere derogate, prima fra tutte quella che assegna, a turno, la Presidenza dell’Unione ai vari governi degli Stati membri. Certo tutto è relativo in questo iper uranio di Bruxelles, ma bisogna ricordare che il Paese chiamato a

La vittoria di Erdogan

Com’era nelle previsioni, Erdogan ha rivinto le elezioni e sarà Presidente della Turchia per la terza volta consecutiva a dispetto dei sondaggi anche in Turchia inaffidabili come in tutto il resto del mondo. Ma, la vittoria di Erdogan non è la sconfitta dei sondaggi, quanto

Il comparto della difesa italiana prima vittima della guerra in Ucraina

Alla voce “conseguenze della guerra in Ucraina”, qualche giorno fa il Corriere della Sera ha evocato lo stato disastroso dell’intero comparto della difesa italiana che, nel quadro del sostegno promesso dagli europei a Zelensky, ha effettuato tante forniture di munizioni, in particolare obici d’artiglieria all’Ucraina,

L’incoronazione di re Carlo III

Con una decisione sorprendente in tutta la Storia del Regno Unito, oggi 6 maggio, all’incoronazione di Carlo III , anche  i rappresentanti dei culti non cristiani prenderanno parte attiva alla cerimonia . Così , nell’intento di rompere chiaramente una vecchia tradizione consolidata, il nuovo re

La visita del Papa ad Orban: due estremi che non si toccano

Nulla accade per caso e non sembra affatto anodina la visita di Papa Bergoglio in Ungheria, un paese che rivendica orgogliosamente le sue radici cristiane sottolineate dalla dinastia di Arpad, principe magiaro che con  Stefano I  evangelizzò il paese, diede due sante alla Chiesa cattolica(

Open carbonara: la pubblicità si adegua al mondialismi

Negli anni ‘70-80, nell’epoca del suo massimo splendore, la pubblicità ha sempre cercato di conquistare il gusto di potenziali clienti per un dato prodotto: Ernesto Calindri sorbiva l’aperitivo seduto in mezzo al traffico di Milano, il pulcino Calimero piccolo e nero (chissà se oggi sarebbe

Avanza il vento di destra in Europa: bonaccia o tempesta?

Dopo Svezia e Danimarca e la parziale vittoria del partito dei contadini in Olanda, continua a soffiare un vento nuovo in Europa. Un soffio che viene definito di destra in opposizione a quello progressista vigente, ma che in verità non si può catalogare sul piano