Anche Interpol nelle contraddizioni di questo mondo fatto di sigle

Ormai le nostre informazioni passano attraverso sigle, abbreviativi, sunti, acronimi. Una sorta di strutturalismo moderno che riscontriamo osservando le grandi istituzioni internazionali: Onu, Ue, FMI, Bce e via discendendo verso le oltre 2000 agenzie ed organismi derivati, che si sono imposti di regolamentare l’impossibile. Un

Cambio di sesso: un processo senza ritorno

Nei contratti relativi alla fornitura di logiciel e di sistemi informatici, sulla falsariga delle condizioni di divorzio nei contratti matrimoniali, un aspetto essenziale è rappresentato dalla reversibilità. Un concetto che serve proprio ad evitare che il fornitore possa prendere in ostaggio il cliente obbligandolo a

La Grecia scoppia

Duecento anni or sono,  l’Europa correva in aiuto dei greci quando questi si ribellarono alla dominazione ottomana. Una questione ancora oggi attuale perché la Grecia, dopo il fallimento della sua classe dirigente ed i prelevamenti alla fonte operati da Bruxelles per sanare la situazione economica,

Referendum in Ungheria

L’unione europea già dal 2015 è contro l’Ungheria, colpevole di essere stato il primo paese a ribellarsi ai dogma UE rifiutando, ad esempio, le quote di migranti imposte da Bruxelles ai partners silenziosi ed ancora oggi continua a bersagliare i magiari. La chiave del pretesto

Forze turco-azere invadono l’Alto-Karabakh

Da oltre un anno si combatte in Alto-karabakh dove truppe dell’Azerbaigian, sostenute dalla Turchia, hanno riconquistato col sangue un territorio che l’Armenia aveva dichiarato unilateralmente indipendente nel 1991. In soli tredici giorni di combattimenti le forze turco-azere hanno riconquistato un terzo del territorio con l’impiego

Battaglia di Lepanto: una vittoria ingombrante

È passata in un silenzio assordante la ricorrenza del 450mo anniversario della Battaglia di Lepanto. Il 7 ottobre di 450 anni fa l’Europa combatteva nelle acque greche una delle più cruente e significative battaglie navali della sua Storia. Le conseguenze di quello scontro furono immediate

Europa: perché sempre a traino degli americani?

Gli anni del dopoguerra  furono monopolizzati dalla minaccia sovietica che rappresentava certamente un pericolo reale per le democrazie recuperate col sangue . Proprio nelle prevedibili psicosi che fecero da corollario al periodo post-bellico, nel 1949 nasceva la NATO a cui fece subito da contraltare la

Proteste contro il green pass

Fuor di polemica sui vaccini o meno si ha l’impressione che vi siano strane dinamiche in queste proteste contro il green pass. E non basta l’evidente tentativo di strumentalizzazione da parte del mondo anarco-antagonista e di taluni gruppi della destra extraparlamentare a spiegare la virulenza

Elezioni tedesche: quale colore per la coalizione di governo? 

Dopo 16 anni di dominio incontrastato, l’unione CDU/CSU precipita nelle preferenze dei tedeschi ed i social-democratici di Olaf Scholz – per fortuna non più di Martin Schulz, l’uomo che iniziò la sua fortuna politica quando Berlusconi, nella seduta di presentazione del semestre di presidenza italiano

I risvolti politici della visita di Papa Bergoglio a Budapest

Nella Piazza degli Eroi di Budapest, fra le statue che rappresentano i principali personaggi della Storia del Paese, Papa Francesco ha celebrato domenica scorsa, una messa in occasione del 52mo Congresso eucaristico internazionale. Su indicazione dei servizi diplomatici vaticani, sensibili, probabilmente, alle sollecitazioni provenienti dalle

La sconfitta dalla coalizione più forte del mondo in Afghanistan

Il nostro Occidente, divenuto ormai una mera civilizzazione materialista e consumistica, si ritira vigliaccamente dall’Afghanistan e perde irrimediabilmente ancora una volta la faccia. Ci siamo sempre fidati degli americani, ma dalla guerra di Corea a quella del Vietnam essi hanno preso l’abitudine di abbandonare gli

Auto elettriche: l’Europa in corto circuito

Sembra che la missione più importante dei governanti e dei media più influenti della terra non sia la creazione di occupazione, la ripresa economica dopo la pandemia, la dovuta morale nell’amministrazione della cosa pubblica, ma quella di salvare questo nostro pianeta dai veleni con i

Un supermercato per la procreazione assistita

Si terrà il prossimo settembre a Parigi un salone particolare chiamato “Desiderio di un figlio” e già si prefigura come una specie di supermercato della procreazione. Parteciperanno cliniche specializzate nella cura della fertilità, consulenti e intermediari, commercianti di sperma e d’ovociti che sponsorizzano la possibilità