Pale eoliche: quei brutti mulini a vento

Nel nostro medioevo,uno dei massimi scontri tra le intelligenze del tempo, il rapporto tra scienza e fede era avvenuto su basi dogmatiche tanto che lo stesso Galileo era stato condannato per eresia per aver difeso il sistema eliocentrico e, soltanto negli anni 90, il 1992

Elezioni presidenziali in Austria. La lezione dell’FPO

Uff! i democratici e i progressisti d’Europa, tutti gli iscritti al “political correct” possono tirare  finalmente un sospiro di sollievo: la destra populista e demagoga austriaca, oltre che evidentemente xenofoba, non è riuscita a sconvolgere la piatta calma delle cancellerie europee. Hofer, il candidato dell’FPO

Ue-Cina: “La tentazione dell’Occidente”

Da quando la legislazione comunitaria, oggi dell’Unione Europea, è diventata diritto primario, e le decisioni vengono recepite automaticamente nelle legislazioni nazionali, senza anticamere consultative né filtri parlamentari, le implicazioni di quello che succede nei sancta sanctorum delle istituzioni toccano direttamente la vita e il quotidiano

I futuri allargamenti dell’Unione europea

Pur indebolita nelle sue proprie fondamenta, mal guidata  dai trattati che si sovrappongono sempre in netta contraddizione tra di loro, contestata persino dagli stessi cittadini più fedeli che dovrebbero essere quelli degli Stati fondatori, l’Unione europea firma e persiste nella sua volontà di allargare la

La Burocrazia europea premia a Roma Bergoglio

Papa Bergoglio ha ricevuto la scorsa settimana a Roma, dalle mani del sindaco di Aachen ( l’antica Aquisgrana) Marcel Philipp, il premio Carlo Magno, assegnato alle personalità che si sono maggiormente distinte nelle tematiche dell’integrazione e dell’unione in Europa.. Philipp ha parlato di “allarmante erosione

L’esigenza del “rendere conto”

Quello delle riforme necessarie al funzionamento dell’Unione europea, alla vigilia delle nuove adesioni è un tema che coinvolge le istituzioni e gli organismi dell’Unione che appaiono superati dalle nuove realtà e confrontati a nuove esigenze. Oggi, soprattutto la Banca centrale, il patto di stabilità e

L’Eco di un ponte

In un territorio colpito da endemica disoccupazione, appare ancora giustificato l’entusiasmo che pare suscitare un progetto che, quantomeno, possa servire a smuovere le acque dell’immobilismo imprenditoriale, a creare una speranza di lavoro, a testimoniare un cambio di rotta nelle attenzioni delle autorità italiane nei confronti della

L’Austria e l’isteria europea

In una Europa attraversata da crisi economiche, disoccupazioni, migrazioni violente, divisioni, governi di nominati e non eletti, bancarotta latente, ladrocini politici, burocrazia asfissiante, insensibilità sociale, lontananza dai cittadini, i soliti Soloni foraggiati da media e tivù compiacenti, hanno visto domenica sera, dopo i risultati del

image2

Il significato implicito del voto Brexit

Alla fine degli anni 90 sir  Karl Popper, riferendosi  ai mezzi di comunicazione di massa avvertiva sul loro uso incontrollato tanto che, addirittura, prevedeva per gli operatori del settore una specie di patentino e, riferendosi particolarmente alla televisione la trattava di “cattiva maestra”.  Oggi che

l43_110524150354_barack_obama_regina_medium

Obama, il Brexit e la Regina Elisabetta

La celebrazione del compleanno della Regina Elisabetta rappresenta sempre un grande momento di unità nazionale, nonostante quello che possano pensarne i detrattori – spesso impenitenti repubblicani – che non riescono ad ammettere la dimensione familiare dell’istituto monarchico che tocca nell’animo indistintamente tutti i sudditi di

Referendum: Trivelle; aperti seggi elettorali, 47mln al voto

Dopo il referendum

Non vogliamo dare lezioni a nessuno, ma domenica, con la nostra decisione di andare in spiaggia o restare a casa, abbiamo spiegato ai poteri forti che gestiscono questo paese – in questo caso sopratutto alle lobbies petrolifere che stanno riempiendo le pagine… delle Preture –